2-IMG_7558- COPERTINAGiovedì 27 marzo presso il Brigantino 2 , si è tenuto un importante doppio evento del ROTARY Club di BARLETTA , presieduto da Nuccia Cafagna .
Un “report “ dal Benin , dove da circa otto anni due soci , Gigi Ceci e Sabino Montenero(entrambi medici) si recano due volte l’anno per lavorare come volontari e formare gli operatori del luogo da un punto di vista infiermeristico e di pronto soccorso. Nell’ambito dei progetti che trascendono i confini del territorio , il Rotary di Barletta, Presidente Nuccia Cafagna, con altri dieci club del distretto, ha finanziato il progetto di ristrutturazione dell’ospedale di Zinviè nel Benin. Tale progetto assume una rilevanza maggiore proprio alla luce del fatto che i due soci del Club di Barletta sono impegnati da numerosi anni come medici volontari in loco.
Ed è proprio il socio Sabino Montenero ad illustrare al numeroso pubblico presente , con profonda commozione e soddisfazione, i risultati ottenuti, servendosi della proiezione di slides documentali, che evidenziano con realismo le esigenze e la situazione dei luoghi oggetto dell’intervento. L’importo delle donazioni copre le attività strettamente edilizie mentre le attività di formazione e monitoraggio sono prestate a titolo di volontariato da parte dei due nostri soci rotariani assieme ad altri medici coinvolti nella mission.
Presente in sala la dott.ssa Sonia Storelli, specialista in pediatria, anche lei volontaria nel Benin, che precisa “come l’Africa rappresenti il viaggio dell’anima, l’azione di un volontariato concreto al di là dei confini territoriali, dove l’emozione misura e gratifica gli stati d’animo e le aspettative di quei bambini che un giorno potranno dire grazie a anche al ROTARY”.
Presenti in sala anche numerosi alunni e docenti delle scuole Secondarie “Moro “ e “De Nittis “ , ognuna delle quali è stata destinataria di un premio relativo al Concorso Nazionale Rotary “Etica e legalità “, che già negli anni precedenti ha coinvolto le istituzioni scolastiche di Barletta nelle tematiche dell’etica vista nelle sue varie sfaccettature, e numerosi alunni delle scuole secondarie della nostra città hanno ricevuto premi e riconoscimenti per i lavori elaborati. Quest’anno la tematica da affrontare è stata l’immigrazione, vista come ricchezza delle diversità e come un’opportunità per cambiare la vita di tutti. Nel corso della serata sono stati conferiti i premi ritirati a Roma lo scorso 21 marzo, e nello specifico: per la “Moro” DIMONTE Francesca 1^ D ,vincitrice del 3^ premio (sez. manifesto) con la collaborazione della compagna di classe MAFFIONE Cristina e per la “De Nittis “RAGNO Adriana 3E (sez. Testo).
Presenti in sala la dirigente scolastica della “Moro “ Di Nunno Grazia con le docenti Cassano,Cavaliere, Fiorentino e Fucci ; per la Scuola “De Nittis”: le docenti Teta DiMatteo e Marianna Dimiccoli. Folta e attenta la platea dei genitori .
Al termine , la Presidente Nuccia Cafagna ha ringraziato il pubblico e in particolar modo ha elogiato gli studenti , che attenti e commossi hanno seguito e applaudito questi due importanti progetti.

RASSEGNA STAMPA