Nella sala conferenze del Brigantino 2, giovedì 18 settembre 2014, il Club ha celebrato i 200 anni dalla nascita dell’Arma dei Carabinieri.

Alla cerimonia erano presenti l’Assistente del Governatore del Distretto 2120, Dott.Luigi Palombella – il Socio del Club di Trani Mario Fucci; il Vice Prefetto Vicario della Provincia Barletta-Andria-Trani, Dott.ssa Giulia Cazzella; il Presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani, Dott. Francesco Ventola; il Gen. C.A. Gaetano Nanula, già Comandante in Seconda della Guardia di Finanza; il Col. Rosario Castello, Comandante Provinciale Carabinieri di Bari; il Col.Maurizio Favia, nuovo Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Barletta; il Col. Nicola Serio, nuovo Comandante dell’82° RGT Fanteria “Potenza” di Barletta; il Cap.Andrea Iannucci, Comandante della Compagnia CC di Barletta; il Cap. in congedo Dott.Francesco Barracchia, Presidente dell’Associazione Carabinieri in Congedo – sede di Barletta; i Presidenti del Club Rotary del Raggruppamento di Trani, Dott.Orazio Aversa e di Canosa, Dott.Giovanni Cefola, oltre ai numerosi Soci del sodalizio barlettano.

Nel suo intervento, il Presidente, Gen. Carmelo MANCARELLA, dopo aver ringraziato i numerosi ospiti, ha illustrato ai presenti le motivazioni che hanno indotto i Club Rotary di Barletta, Andria, Canosa e Trani ad organizzare questa serata per omaggiare, appunto, l’Arma, nel Bicentenario dalla sua Fondazione, soffermandosi in modo particolare sul termine “Fedeltà” del quale l’Arma ne ha fatto e ne fa quotidianamente una bandiera: “Nei Secoli Fedele” è il suo motto araldico; “Virgo Fidelis” ne è la Patrona;”La Fedelissima” è il nome dato alla sua marcia d’ordinanza.
Egli ha, quindi, posto in risalto come l’Arma dei Carabinieri rappresenti una solida Istituzione del nostro Paese ed un vero punto di riferimento per i cittadini per quanto riguarda la tutela della legalità e la prevenzione e repressione di ogni forma di criminalità.

Relatore della serata è stato il Generale Claudio VINCELLI, Comandante della Legione Puglia Carabinieri di Bari.

L’alto ufficiale – dopo aver ringraziato il Presidente Carmelo Mancarella per l’ottimo riferimento al termine “Fedeltà”, e dopo una breve illustrazione con slides ricche di informazioni e testimonianze storiche (a partire, appunto, dal 1814), che hanno dato la possibilità agli ospiti intervenuti di seguire l’evoluzione della consistenza numerica e le funzioni svolte dell’Arma dei Carabinieri – si è soffermato in modo particolare su quella che è l’attuale organizzazione dell’Arma, nonché sulla sua capillare diramazione territoriale.
Particolare interesse ha suscitato nel pubblico presente, la rappresentazione statistica, distinta per le province pugliesi, delle varie patologie criminose: rapine, scontri a fuoco, reati contro l’ambiente, reati contro le persone, etc..
Interessanti sono state, altresì, le diverse competenze e dislocazioni dell’Arma sul territorio in tema di vigilanza e controllo, di prevenzione e repressione dei reati contro l’ambiente, di tutela del patrimonio artistico e culturale di cui è notoriamente ricco il nostro Paese.

Dopo la relazione del Comandante Vincelli, sono intervenuti il Presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani, Dott. Francesco Ventola, il quale a nome della comunità provinciale e delle Istituzioni, ha ringraziato l’Arma dei Carabinieri e, con essa, il Comandante della Legione ed il Comandante Provinciale, per la vicinanza alle Istituzioni, ai cittadini e per i lusinghieri risultati a tutela della serenità e democrazia del territorio tutto.
Il Vice Prefetto Vicario, Dott.ssa Giulia Cazzella ha ringraziato a nome del Prefetto, Dott.ssa Clara Minerva (assente per impegni istituzionali) l’Arma tutta, per la totale dedizione al controllo del territorio ed all’ottimo rapporto sinergico con le Istituzioni tutte.

Infine, è intervenuto il Capitano in congedo, Dott.Francesco Barracchia, in qualità di Presidente della Associazione Carabinieri in Congedo – sede di Barletta, il quale si è soffermato sulla storia dell’Associazione e sulle attività svolte dai componenti nel mondo del volontariato.
In modo particolare, egli ha sottolineato il contributo, anche di sangue, che l’Arma ha dato in quella che è passata alla Storia come la “Resistenza Barlettana” nella quale furono trucidati inermi cittadini tra i quali sei Vigili Urbani, già Carabinieri, a ridosso del Palazzo delle Poste in Piazza Caduti.

A chiudere la serata, è intervenuto l’Assistente del Governatore, il Dottor Mario Fucci, il quale – oltre che a porgere i saluti ed i complimenti del Governatore per essere stato, il R.C. di Barletta, l’unico, nel’ambito del Distretto, ad aver organizzato una serata dedicata all’Arma dei Carabinieri nel suo Bicentenario – ha esplicitato i complimenti all’illustre Relatore ed all’Arma per i risultati ottenuti quotidianamente e ha formulato gli auguri di una sempre maggiore collaborazione sinergica tra le Istituzioni, i cittadini e i rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

Per il Rotary Club di Barletta
Sandro Attolico e Alessandra Palmiotti