2-COPERTINA-IMG_5290Ormai imminente l’avvio di “Laboriosa…Mente Insieme”, l’importante e coinvolgente Progetto che sarà realizzato già a partire dal prossimo ottobre dal Rotary Club di Barletta: GIOVEDI’ 17 SETTEMBRE, c/o la sala riunioni del Brigantino2 a Barletta , ne sono stati presentati i dettagli operativi .
I lavori sono stati introdotti dal Presidente Felice Bonadies, che ha illustrato l’ importanza del progetto per il territorio di Barletta. Nello specifico, poi, sono intervenute la D.ssa Katia Pinto, Consigliere Nazionale Alzheimer Italia, e le psicologhe del Centro Ascolto Al.Ba di Bari Roberta Damico e Luigia Superti.
Presenti il vicesindaco Anna Francabandiera e gli sponsor del progetto, rappresentati dal direttore della BPP dott. Attolico e dalla farmacista dott.ssa Fontò.
Il Presidente ha evidenziato come la principale finalità del Rotary sia quella di realizzare interventi e progetti a favore dei bisogni del territorio, e questo progetto si rivolge ad un importante bisogno del territorio – le problematiche dei pazienti affetti da Alzheimer e dei familiari che li assistono – un bisogno che purtroppo non trova ancora spazio di efficace soddisfazione, nonostante purtroppo la diffusione della problematica.
Il Club Rotary di Barletta si accinge a farlo proprio avviando la realizzazione di questo progetto, promuovendo e sostenendo attività laboratoriali con personale qualificato e a frequenza gratuita, rivolte a persone affette da Alzheimer, tema particolarmente sentito dal Presidente, e parallelamente a fornire supporto psicologico ai familiari, impreparati ad affrontare questo pesante e doloroso percorso.
Il Progetto “Laboriosa…Mente Insieme” è stato accuratamente organizzato in stretta collaborazione con l’Associazione Alzheimer Bari. Dopo la proiezione di un filmato molto toccante e realistico sul tema, la dott.ssa Katia Pinto e le psicologhe Damico e Superti hanno presentato il progetto di staff, che intende rivolgersi – nel territorio di Barletta – a n. 15 persone con Demenza di Alzheimer attraverso attività personalizzate e calibrate sulle abilità cognitivo-comportamentali residue di ciascuno, creando un luogo di incontro informale e fautore di benessere psicofisico. Il tutto con modalità di intervento altamente qualificate e secondo protocolli certificati: le attività, centrate sull’ascolto e sulla condivisione delle difficoltà legate alla gestione della malattia, implementano in tal modo l’efficacia delle azioni degli specialisti. Finalità ultima: migliorare la qualità della vita non solo del malato ma anche dei familiari che lo assistono, i quali saranno appunto parallelamente seguiti dal punto d’ascolto.
Sia le attività di laboratorio che quelle del punto di ascolto avranno come sede i locali messi a disposizione dal Laboratorio Urbano GOS – Giovani Open Space, a partire da Ottobre 2015 e fino a Maggio 2016.
Sono previsti 2 incontri a settimana per gli utenti della durata di circa 1 ora e 30 minuti ciascuno e 1 incontro settimanale (di pari durata) con i familiari.
Il gruppo degli utenti verrà creato in seguito ad uno screening iniziale (che è attualmente già in corso) volto ad accertare il possesso delle abilità cognitivo-comportamentali minime affinchè i partecipanti possano beneficiare dell’efficacia delle attività laboratoriali previste dal progetto.
Per il 21 settembre, giornata mondiale dell’Alzheimer, è previsto anche uno screening gratuito rivolto a tutti coloro che si vogliano sottoporre a scopo preventivo.
Sia durante che in conclusione della serata, ci sono stati vari interventi e sono state poste domande sul tema. Il presidente del R.C. di Barletta Felice Bonadies, vista la complessità della problematica, ha auspicato la validità pluriennale del progetto, subito confermata dal futuro presidente del Rotary Club di Barletta, Sabino Montenero, entusiasta della importante iniziativa.
Il presidente Bonadies , ad ultimazione lavori, ha ringraziato calorosamente il pubblico, che attento e numeroso ha seguito e applaudito gli interventi delle tre brillanti e coinvolgenti relatrici .
Per informazioni supplementari e iscrizioni rivolgersi a:
Centro Ascolto AlBa
Tel. 3345404031 // 3289574593

BAT – Il Quotidiano
BarlettaViva
Alba – Centro Ascolto