1-copertina-20161201_224714_2Una vera e propria conferenza interattiva quella svoltasi giovedì 1 dicembre e dedicata agli accordi commerciali in agricoltura. Di lezioni dal passato e parallelamente di sfide del futuro ha parlato il prof. Fabio Santeramo, docente di Economia ed estimo rurale presso l’università di Foggia, una relazione rivolta ad una platea attentissima, che non ha mancato di intervenire e chiedere chiarimenti su problematiche fondamentali per un corretta alimentazione, correlandola ai punti nodali soprattutto dell’import nel settore agroalimentare.
Erano presenti anche il Presidente della Cantina Sociale Giuseppe Cafagna e il Referente locale dell’Unione Nazionale Consumatori.
Negli ultimi decenni il settore agricolo è stato interessato da una costante e pressante spinta di globalizzazione. Una lunga serie di liberalizzazioni, accordi bilaterali e trattati di settore hanno reso l’agroalimentare un settore fortemente internazionalizzato, trasformandolo completamente. Gli effetti di tali cambiamenti hanno modificato le strategie delle imprese, le percezioni dei consumatori, le visioni degli organismi nazionali ed il ruolo delle istituzioni sovranazionali.
La tutela della food safety e la ricerca di food security spingono in direzioni divergenti, richiedono l’intervento dei soggetti interessati ai diversi livelli e aprono l’agroalimentare a nuove sfide. Solo l’analisi delle dinamiche dei settori-chiave dell’agroalimentare consentirà di comprendere le trasformazioni in atto, per vincere sfide di un futuro ormai prossimo.

”Gli accordi commerciali in agricoltura: lezioni del passato, sfide del futuro”: incontro Rotary