1-IMG_4248-2-SLIDESHOWLegalità e Cultura dell’Etica”- Brigantino2 -29 aprile 2015

 

 

Luce sui tempi della Giustizia Italiana. Riflessioni e aspettative dei cittadini”:

questa l’ importante tematicaaffrontata nella sala conferenze del “Il Brigantino 2”, nell’ambito di un interessante incontro organizzato dal Rotary Club di Barletta tra l’eccellente “addetto ai lavori”, Dottor Luigi SCIME’, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, nonché Presidente della Commissione Tributaria Provinciale di Pescara e gli studenti della Scuola Secondaria di 1° grado “Renato Moro” di Barletta.

Il tema trattato è stato quello della giustizia in Italia, con le problematiche ad essa collegate.

Alla serata erano presenti, unitamente ad un folto pubblico , anche il Segretario del Distretto Rotary 2120, Dott. Vito Valente, il Governatore 2013-14 Prof. Renato Cervini, il Gen. C.A. Gaetano Nanula , il Cap. Pesacane del Comando Gruppo della Guardia di Finanza di Barletta, il Dirigente Scolastico della Scuola Secondaria di I^ grado “Renato Moro” prof. Francesco Saverio Messinese e le docenti Daniela Fucci, Imma Ricatti, Giovanna Fiorentino e Sara Fiore, unitamente alle classi 2^ C e 3^ D.

La relazione del Dott. Luigi Scimè, dal titolo: “Luce sui tempi della Giustizia Italiana. Riflessioni e aspettative dei cittadini per una tutela rapida e giusta dei propri diritti, nell’esercizio dei propri doveri” ha preso lo spunto dal tema di un Concorso a livello nazionale, sullo stesso argomento, organizzato dal Rotary International – Distretto 2080 di Roma, al quale hanno partecipato centinaia di studenti delle scuole secondarie e delle Università di tutta Italia.

Due alunne della ragazze della Scuola Secondaria di I^ grado “Renato Moro” di Barletta si sono ottimamente classificate al secondo posto a livello nazionale : Maria Grazia Sarcina con un interessante video e Marianna Capasso con un bellissimo elaborato scritto.

 

Nel suo intervento di saluto, il Presidente del Club Carmelo Mancarella, ha evidenziato l’importanza dell’argomento, così impegnativo anche per le nuove generazioni .

Il Dottor Scimè ha illustrato quelli che sono i principi fondamentali della Giustizia per un vivere civile nell’odierna società, soffermandosi, in particolare, sull’esigenza di formare ed informare i giovani con semplicità e chiarezza su questo argomento così complesso.

Numerosi e importanti i quesiti posti e affrontati , quali ad esempio: “La Giustizia in Italia è uguale per tutti?” “Si potrà contare sulla certezza della pena?” “Perché i processi nel nostro Paese sono così lunghi?” “E’ auspicabile una ragionevole durata degli stessi, come richiama la nostra Costituzione?”

Sono domande, queste, che i giovani partecipanti al Concorso, hanno affrontato nello sviluppo dei propri lavori, pur con i limiti imposti loro dalla giovane età e soprattutto dalla complessità della materia.

La Presidente Distrettuale della Consulta per la Scuola, Nuccia Cafagna, socia del Club di Barletta, ha rimarcato l’importanza del lavoro svolto dagli studenti, tenuto conto della complessità dell’universo-giustizia anche per gli adulti e ha evidenziato la cura e la professionalità dei docenti che hanno guidato le classi nel percorso di approfondimento della tematica.

Nel corso della serata è stato letto, a cura della stessa ragazza vincitrice Marianna Capasso, l’elaborato scritto risultato vincitore del premio e visionato il video creato dall’altra giovane vincitrice, Maria Grazia Sarcina.

Alle stesse il Presidente del Club, Carmelo Mancarella, unitamente alla Presidente distrettuale della Consulta per la Scuola, Nuccia Cafagna, hanno consegnato ufficialmente i premi loro attribuiti (tablet di ultimissima generazione) che sono stati assegnati dalla Giuria Nazionale in un’importante cerimonia svoltasi a Roma, presso il Salone d’Onore del Comando Generale della Guardia di Finanza, alla presenza di prestigiose Autorità dello Stato.

Altri attestati sono stati consegnati alla Scuola “R. Moro” e alle classi partecipanti. Il Dirigente Scolastico Prof. Messinese ha ringraziato il Rotary Club Barletta ed elogiato il suo gruppo docente per l’amorevole dedizione verso i propri studenti.

Infine, il Governatore emerito Renato Cervini – al quale il Presidente del Club ha chiesto un personale commento sulla serata – ha sottolineato quanto sia importante, oggi più che mai, puntare sui giovani, sulla loro fantasia e creatività, sul loro entusiasmo.