SABATO 21 settembre – Brigantino 2 – Barletta

ROTARY_9959--a

Sabato 21 settembre 2013 si è tenuto a Barletta, presso il “Brigantino2” il primo Forum dell’anno rotariano 2013-2014 del Distretto 2120 Rotary International.
Il tema trattato, relativo alle Nuove Generazioni, è stato in linea con il motto distrettuale “Un futuro per i giovani” adottato dal Governatore Distrettuale Renato Cervini, che ha aperto i lavori sottolineando che se il Rotary da sempre approfondisce in settembre il tema delle Nuove Generazioni, con questo primo Forum si e’ perseguita la specifica finalità di avere un efficace momento di confronto su programmi e progetti reali che il Rotary può mettere in atto relativamente ai giovani.
La parola e’ quindi passata a Nuccia Cafagna, Presidente del Rotary Club di Barletta che ha ospitato l’evento: dando il benvenuto nella città di Barletta ad un foltissimo pubblico di rotariani e non, provenienti da numerosi centri di Puglia e Basilicata,ha specificato che l’evento non e’ rivolto solo ai rotariani ma a tutti coloro che hanno a cuore le tematiche e le problematiche dei giovani e vogliono affrontarle senza retorica e in modo propositivo.
In sala era presente una folta rappresentanza di studenti di Scuola superiore ( IISS ”N.Garrone”di Barletta) e un altrettanto numeroso gruppo di giovani Rotaractiani del Club di Barletta e di altre città del territorio.
I lavori sono stati introdotti e coordinati dal PDG Titta De Tommasi che,dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del Forum, ha salutato tutte le autorità rotariane presenti. La Presidente Nuccia Cafagna ha notificato ai presenti i saluti del Presidente della Provincia Francesco Ventola. In rappresentanza del Sindaco di Barletta, gli Assessori Giusi Caroppo e Azzurra Pelle hanno auspicato una piena collaborazione tra le progettualità del Rotary e quelle dell’Ente Comunale a favore delle giovani generazioni.
Si è passati quindi al talk show coordinato dal giornalista e direttore di TG Norba Enzo Magistà con i PDG Alberto Cecchini, Gianni Montalenti e Mario Greco, che hanno prospettato diverse sfaccettature e diverse modalità operative preferenziali di approccio alla tematica, nonché di possibili soluzioni. Dopo un nutrito botta e risposta, è stata evidenziata l’esigenza di rimuovere le “povertà relazionali” che impediscono la crescita dei ragazzi, incrementandone i punti di riferimento; la necessità che i giovani sviluppino le loro capacità di leadership e si confrontino con diversi contesti culturali, ed infine l’importanza inderogabile che il Rotary, oltre a realizzare progetti in autonomia, si raccordi in maniera più incisiva con le istituzioni politiche locali e nazionali, senza alcun timore di fraintendimenti di sorta nell’evidenziare le lacune e proponendo progetti a medio e lungo termine che possano essere una efficace risposta alle esigenze della società.
Dopo l’interessante talk show, la nutrita platea è stata catalizzata dalle testimonianze. Una su tutte quella della giovane psicologa Patrizia Sarcina che con il suo motto “ciò che è pensabile è anche possibile” ha dato una lezione di creatività imprenditoriale illustrando la storia della sua azienda: un birrificio artigianale che, nato dal nulla meno di due anni fa e ubicato nella sua cittadina di origine, Trinitapoli, ha raggiunto un alto livello di produzione, ricevendo riscontri e apprezzamenti qualitativi anche all’estero.
Subito dopo, gli interventi dei giovani del Rotary. Mario Peluso, Rappresentante Distrettuale del Rotaract; Luca Lattanzio, Presidente del Rotaract di Barletta e la giovanissima Silvia Todisco, Rappresentante Distrettuale Interact: ciascuno, per il proprio ambito di intervento, ha illustrato con entusiasmo i progetti e le iniziative che nell’anno in corso coinvolgeranno i giovani del territorio.
Quindi la parola è passata, in successione, al PDG Riccardo Giorgino, che in qualità di Presidente della Rotary Foundation, ne ha illustrato i programmi; al DGE Luigi Palombella, Presidente della Commissione Nuove Generazioni, che ha sottolineato l’esigenza di rifuggire dalla retorica e realizzare iniziative concrete per i giovani del territorio; Titta De Tommasi, che ha fornito notizie sul Premio Alumni; Sergio Sernia, Presidente della Commissione VTT, che ha illustrato le attivita’ in corso e quelle in progress.
Non è mancato lo spazio per alcuni motivati interventi da parte del pubblico presente e per un sintetico dibattito.
Al termine della intensa mattinata di lavori, Nuccia Cafagna, Presidente del club ospitante, dopo aver ringraziato tutti per l’attenta partecipazione, ha sottolineato come in tutte le iniziative da realizzare, i giovani in prima persona debbano essere i veri protagonisti e, come si è potuto vedere dalle testimonianze odierne, non è necessario un linguaggio straordinario, ma quello della concretezza e della quotidianità.
I lavori sono stati conclusi dal Governatore in carica del distretto 2120, Renato Cervini, che ha evidenziato come occorra lavorare fianco a fianco con i giovani nella realizzazione dei vari progetti, dando però nel contempo autonomia nella scelta dei percorsi. Citando quindi una frase di Papa Francesco, “Combattere la globalizzazione dell’indifferenza”, non ha mancato di esortare i più fortunati ad aprirsi per essere più attenti nei confronti di chi sta vivendo l’amara esperienza della disoccupazione o del disagio sociale.

 

RASSEGNA STAMPA

 

VIDEO

Amica9: Barletta | Rotary, forum sulle nuove generazioni


TG Norba24: BARLETTA ROTARY E GIOVANI con intervista a Mario Greco


PROGRAMMA